Universal Soldier – Il giorno del giudizio

Posted: 28th October 2012 by Death in Recensioni
Tags:

Interpreti: Jean-Claude Van Damme, Dolph Lundgren, Scott Adkins, Andrei “The Pit Bull” Arlovski, Kristopher Van Varenberg, David Jensen, Austin Naulty, Roy Jones Jr.
Regia: John Hyams
Durata: 114 min.
Titolo originale: Universal Soldier – Day of Reckoning
Produzione: USA 2012

VOTO: 

Proprio non me lo sarei mai aspettato.
Quella di Universal Soldier è una saga iniziata col botto ma senza l’intento di voler diventare seriale. Il sequel, The Return, era un film caruccio con un cast di fustacchioni (Michael Jai White, Bill Goldberg) ma spinto da motivazioni forse alimentari sembrava aver posto la parola fine sulle avventure di Luc Deveraux.
Poi, dopo 10 anni giusti giusti, successe l’imprevedibile.
Van Damme e Lundgren di nuovo insieme per Regeneration, in un b-movie ribelle dalla cornice apocalittica e con gran contorno di mazzate. Un DTV al fulmicotone su cui nessuno avrebbe scommesso un centesimo, eppure alla fine eravamo tutti lì a fare la ola per Jean-Claude che ha 49 anni continuava a tirar calci come un pazzo. Ovviamente tra i fans fu un successone.

Il successo però è un arma a doppio taglio, poiché spesso porta a strafare. Infatti, quando venne annunciato un ulteriore seguito, originariamente titolato A New Dimension (per giunta nel 3D che io odio), in molti storsero il naso. Se è vero che squadra che vince non si cambia, è altresì vero che riciclare la solita formula dopo un po’ rompe il cazzo.
Serviva dunque un brusco cambio di rotta… e contrariamente ad ogni aspettativa, quel matto di John Hyams ti tira fuori dal cilindro Day of Reckoning.

La prima sequenza è pazzesca. In un impressionante (finta) soggettiva, John (Scott Adkins) vede la sua famiglia massacrata da una gang di ceffi mascherati, capitanata nientemeno che da… Luc Deveraux, lo storico protagonista della serie! SHOCK!
John sopravvive all’attacco ma giustamente gli turbinano le palle non poco, così comincia a investigare sull’accaduto a suon di calci, pugni e schiaffi.
Il succo è che gli Unisols si son rotti il cazzo di essere pilotati come robottini dai servizi segreti e così Deveraux (Van Damme) e Andrew Scott (Dolph Lundgren) hanno tirato su una setta di zombies integralisti che desiderano emanciparsi dal mondo. Fuck the system insomma, però urlato ad alta voce da androidi alti due metri e con 50 cm di circonferenza bicipite.

Incredibile a dirsi, la trama (che non vi spoilero) è solida, presenta alcuni spunti profondi (vien da pensare un po’ a Blade Runner) e riserva persino dei colpi di scena non troppo scontati. Il gap col precedente episodio è sorprendente: Regeneration era una bomba ma l’estetica era sempre quella dello straight-to-video bulgaro; Day of Reckoning invece, con le sue paludose atmosfere della Louisiana, ha il look e il sapore del buon action D.O.C. che troverebbe tranquillamente posto in sala accanto a un Taken 2 qualsiasi. Inoltre il film esagera in tutto. Ha dei momenti splatter pazzeschi, a volte con dei flash quasi horror, e le coreografie di lotta sono forsennate, selvagge, brutali, una pera di adrenalina pura.

Scott Adkins torna a calciare come nei momenti migliori, e si picchia con Arloski prima e con Lundgren poi, due combattimenti belli tosti intervallati da un (finto) piano sequenza pauroso dove Scott ammazza una ventina di Unisols in 5 minuti. Quando poi pensi che il film abbia esaurito tutti i suoi colpi, nel finale si ha addirittura l’ardire di “parodiare” Apocalypse Now. Day of Reckoning è una raffica di trovate visive e cinetiche e ha un ritmo troppo teso per pensare di annoiarsi.

E poi ragazzi, cazzo, finalmente Van Damme e Adkins si affrontano in un duello degno dei loro nomi!
Il loro scontro in The Shepherd ci aveva lasciato un po’ con l’amaro in bocca, date le potenzialità in gioco. Poi Adkins si sfasciò piroettando in qualche stunt, e sembrava aver appeso le scarpette al chiodo: in Assassination Games dava due calci appena, delusione totale.
Ma qui lo scontro tra i due è roba serissima, 5 minuti filati di calci, grappling, wrestling, fisting, rimming, no vabbè quello no, e comunque non pensiate che sia solo Scott a mollare calcioni, anche Jean-Claude (che ha la testa pastrocchiata tipo il colonnello Kurtz) ne tira parecchi, belli rotanti come piacciono a noi.

In definitiva, credo che Universal Soldier: Day of Reckoning sia il DTV più cazzuto mai fatto.
Ha tutto: splatter, arti marziali estreme, fisici scolpiti, una trama che non sia scritta in un fazzoletto e i faccioni rugosi – e per questo ancora più belli – di due leggende un po’ impolverate come J.C. e Dolph.
Di più non si può chiedere. Se non di poterlo vedere al cinema, cazzo!

N.D. Il film è stato distribuito in Italia il 31 Luglio 2014, in pochissime sale, con il titolo Universal Soldier – Il giorno del giudizio.

PRO
Il DTV definitivo

CONTRO
Perché cazzo non è al cinema?

Leggiti anche...

  1. Storia che ricorda il mio film di fantascinza preferito, Van Damme e Adkins si affrontano in un duello degno dei loro nomi, 5 minuti filati di calci, grappling, wrestling, momenti splatter pazzeschi, a volte con dei flash quasi horror… Ma allora è una bomba cazzarola! Ora difronte a cotanta fichaggine mi chiedo ma lo vedremo mai in italia? Comunque felice come un bambino di sapere che sia una bomba di tali proporzioni sto fiilm. WOW siiiii!

    P.s.: Ma è il sequel o il prequel di Regeneration o pure non centra un cazzo?

    • Death says:

      DEVE uscire per forza, niente scherzi! E se me lo mettono in 3D mi incazzo come una faina!
      Il film è un sequel di Regeneration (l’unico estromesso dalla timeline ufficiale alla fine è The Return) ma ci son pochi agganci coi film precedenti… non riesco a spiegarmi meglio senza spoilerare 😀

  2. zio adams says:

    Tralasciando che m’è venuto un colpo quando su facebook ho visto che avevate pronta la recensione perchè non sapevo fosse già reperibile, posso riassumere tutto con un commento: MINCHIA. Davvero una figata di film!! Finalmente una regia-fotografia-sceneggiatura che rende giustizia al genere! Scazzotate incredibili e belle crude! Il combattimento con Van Damme è stato spettacolare! Il machete regna! XD Forse ci voleva un po’ più di gnagna ma chissene 😛
    Adkins è nel mio cuore da sempre per le sue abilità, nessuno lo toglierà mai da lì, ma qui a parte calcioni e cazzottoni 24/7 è stato fantastico! Ha dato una buona prova di recitazion… ma chi se ne freeeegaaaa calci pugni e schiaffiiiii eeeeeeeh!!!! Ok… calma… dicevo… un bel film sotto tutti gli aspetti, mi dispiace moltissimo non poterlo vedere al cinema, ma questa volta credo che darò il mio “supporto” acquistando il dvd, DEVO.
    Unica cosa che non mi torna visto che è da troppo tempo che non vedo gli altri U.S. e non ricordo troppi particolari di trama, come ha fatto notare l’utente qua sopra, sto film dove minchia si colloca rispetto agli altri? E soprattutto, è da collocare? O è uno spin-off messo a caso con riferimenti agli altri film ma non collegato? Anyway, AWESOME!!

    – ottima recensione 😉

    • Death says:

      C’è anche la breve scena di sesso all’inizio, quando il mandingo-unisol si bomba la puttana nel bordello/quartier generale di Dolph! XD
      Adkins spacca tutto e risulta persino credibile nel ruolo, un grande!
      Se esce al cinema mi ci fiondo subito, e poi ovviamente dvd appena esce (già si mormora che uscirà una versione uncut… minchia!)
      Il film lo collocherei parecchi anni dopo Regeneration, anche se lo script è abbastanza pazzo da rovesciare ogni continuità coi precedenti capitoli 😉

  3. John Carpentiere says:

    Onestamente unisol mi è piaciuta tutta la serie ed è una di quelle poche che della continuity chisene. Se poi tu mi dici che quello che si vede nel trailer è quello che si vede nel film solo ancora di piu alora sbavo e mi getto nell torrente…ma chi riesce ad aspettare il DVD!

    • Death says:

      L’uscita di questo capitolo l’hanno pompata per bene, a suon di trailer “red band” e immagini promozionali… e hanno fatto benissimo, perchè il film è tanto sugo!!! Fammi sapere!

  4. John Carpentiere says:

    Lo visto ieri sera tutto d’un fiato. Filmone i combattimenti fantastici con un Adkins protagonista assoluto al suo meglio. L’unica pecca è che Lundgren e JCVD appaiono meno che in expendables 2.

  5. Grandioso! Ho sentito tanti pareri negativi al riguardo ma ne sono rimasto entusiasta. Una bomba, Van Damme che si e’ ritaglia un ruolo da cattivo alla Brando(proprio come hai detto tu), Adkins in formissima con macheti nel braccio e calci rotanti a go,go. Poi l’ultima mezzora vale l’intero film. Non molti combattimenti ma quelli che c’erano facevano la loro porca figura. Se li merita tutti quei 4 teschi!

    • Death says:

      Sono lietissimo che ti sia garbato parecchio Michael! Sinceramente dei pareri negativi su un film come questo mi stupiscono parecchio, considerati gli ultimi film di Van Damme non proprio indimenticabili e un genere, DTV, che spesso non brilla per professionalità… Day of Reckoning è così tosto che lo voglio vedere al cinema, a tutti i costi! Speriamo che qualche distributore italiano faccia il miracolo…

  6. “miracolo” Ma si dai la speranza e’ l’ultima amorire.

  7. luca says:

    SN un grande fan di jcvd e il primo unisol che ho ancora in VHS registrato da Italia 1 rimane fantastico , quest’ultimo capitolo xo mi ha lasciato un po perplesso, Luc che da fautore del bene , senza un motivo chiaro diventa una sorta di santone di questa “setta” degli unisol …perde molto come storia secondo me, poi nulla da dire su piano sequenza e montaggio , combattimenti spettacolari , e riprese che sanno quasi di videogame , però il primo capitolo x me resta ancora ineguagliabile…

  8. luca says:

    SN un grande fan di jcvd e il primo unisol che ho ancora in VHS registrato da Italia 1 rimane fantastico , quest’ultimo capitolo xo mi ha lasciato un po perplesso, Luc che da fautore del bene , senza un motivo chiaro diventa una sorta di santone di questa “setta” degli unisol …perde molto come storia secondo me, poi nulla da dire su piano sequenza e montaggio , combattimenti spettacolari , e riprese che sanno quasi di videogame , però il primo capitolo x me resta ancora ineguagliabile…

    • Death says:

      I Nuovi Eroi è un film grandioso e sicuramente il top nella saga, ma anche questo 4° capitolo si difende alla grande, dai! Devi considerare che Luc ha fatto il buono per 3 film e ogni volta l’ha presa in culo dal governo che lo sfruttava. Secondo me un dramma etico simile inserito in un film di mazzate è una finezza non da poco, nonché un colpo di scena niente male. Almeno hanno cercato di fare qualcosa di originale. Per me il risultato è ottimo, ma capisco che a qualcuno possa far storcere il naso 🙂

  9. ale.is.rock says:

    l’unica cosa che non condivido in questo film è la scopata folle dei due unisol prima che la cinepresa vada su dolph, la trovo assolutamente inutile in un film del genere smontandomi quasi l’intero film, e non è per fare il purista sia chiaro anzi, cioè mi guardo un porno a sto punto, in un film d’azione a manetta (cosa che questo film è) non le accetto 😉

  10. ale.is.rock says:

    sicuramente si … diciamo che è comprensibile, però ho una visione diversa dei film d’azione, ad esempio accetto molto piu lo splatter (cosa che ho apprezzato moltissimo nel nuovo sabotage dello zio schwarzy) piuttosto che una scena degna di un porno quasi hardcore con il van, … nel totalità però devo dire di preferire di piu regeneration di questo, mazzate piu coinvolgenti ecco 🙂