The Gallows – L’esecuzione

Posted: 5th September 2015 by Death in Recensioni
Tags:

Interpreti: Reese Mishler, Pfeifer Brown, Ryan Shoos, Cassidy Gifford, Travis Cluff, Price T. Morgan, Theo Burkhardt
Regia: Chris Lofing, Travis Cluff
Durata: 87 min.
Titolo originale: The Gallows
Produzione: USA 2015

VOTO:

I found footage hanno rotto i coglioni ma son scemo io che me li guardo tutti.
Nel caso di The Gallows, come attenuante, possiamo dire che si tratta di una produzione veramente low budget, si parla di attori dilettanti e un centinaio di migliaia di dollari, capace però di generare un incasso worldwide di quasi 40 milioni. Quindi scemo io, mica loro, porca troia.

La trama è una sciocchezza. Nel 1993, durante una rappresentazione scolastica del dramma “L’esecuzione” (in inglese, per l’appunto, The Gallows, che identifica una più colorita impiccagione), uno studente finisce davvero strangolato sulla forca, per un non meglio precisato malfunzionamento del cappio (ma chi è il coglione che stringe un cappio vero attorno al collo di un ragazzino, per una squallida recita del liceo?).

Vent’anni dopo, i coraggiosi ma per nulla rispettosi studenti della stessa scuola decidono di portare di nuovo in scena L’esecuzione, anche se a nessuno frega un cazzo. La notte prima dello spettacolo, però, alcuni studenti (tra cui quello che dovrebbe finire impiccato a fine spettacolo) a cui frega ancora meno che un cazzo decidono di entrare a scuola di nascosto per devastare il set e mandare all’aria tutto. Siccome sono dei furboni, decidono altresì di documentare le loro eroiche gesta filmando tutta la serata, in modo che, se fermati, possano portare un bel po’ di prove a loro sfavore in tribunale o in consiglio scolastico.

Ovviamente c’è il fantasma dello studente morto due decenni prima, Charlie, che comincia prima a fargli prendere un po’ di scaga sbattendo porte e armadietti, per poi cercare di strangolarli uno a uno. Ce la faranno i nostri eroi a salvarsi? Tutto il pubblico spera di no, e in effetti…

Inutile spendere troppe parole a riguardo, dal momento che The Gallows è sintetizzabile con una sola, incisiva espressione: NON SE NE PUÒ PIÙ.

Ok il low budget, ok lo sfizio di girare un filmino per cuccare qualche figa, ok che alla fine il botteghino dà ragione a loro e non a me, ma raramente capita di assistere a un film così scontato, così privo di idee, così fiacco nella messinscena e stolido nella sceneggiatura. Non c’è nulla che stia in piedi, dai comportamenti mestruati dei protagonisti alle motivazioni del fantasma, per non parlare dell’assoluta implausibilità di come le casualità della vita portino proprio i nostri malcapitati in mezzo alla merda. Per contro, è strapieno di inquadrature traballanti, movimenti assurdi di macchina atti a mascherare la pochezza della “regia” (il virgolettato è d’obbligo) e un design del boogeyman di turno degno del più squallido evento cosplay di provincia.

Ravviso qualche brevissimissimo momento nel finale leggermente superiore alla spazzatura, per cui riesco misericordiosamente a salvare questa pellicola dall’infausta nonché leggendaria valutazione de LAMMERDA, ma qualora decideste di guardarlo sappiate che durante la visione terrete parecchio la bocca spalancata… non per gridare dal terrore, ma slogandovi la mandibola dagli sbadigli.

PRO
Poca spesa, grande resa

CONTRO
Difficile trovare qualcosa di meno ispirato

Leggiti anche...

  1. Steven says:

    ….è nammerda….si lo so, sono fuori tempo e fuori luogo ma, annoiandomi e trovandomelo davanti in un caldo pomeriggio di odierna data l’ho guardato…il nulla cosmico! Le reazioni dei protagonisti (ridicoli bimbi minchia) erano talmente sconclusionate da permettermi per lo meno di farmi fare il tifo per il fantasma! Ma oltre a questo la sola esecuzione è stata quella delle mie palle!

    • Death says:

      Roba veramente insopportabile, anche in ambito estivo in cui, generalmente, ci si sorbisce persino le peggiomerde di stampo paratelevisivo che davano su Notte Horror!