Hercules – Il Guerriero

Posted: 30th August 2014 by Death in Recensioni
Tags:

Interpreti: Dwayne Johnson, Aksel Hennie, Rufus Sewell, Ian McShane, Joseph Fiennes, John Hurt, Rebecca Ferguson, Peter Mullan, Irina Shayk
Regia: Brett Rattner
Durata: 98 min.
Titolo originale: Hercules: The Thracian Wars
Produzione: USA 2014

VOTO: ½

È ancora Agosto ma io sono chiuso in casa, costretto a cagare acqua da una gastroenterite micidiale contratta chissà come. Sarebbe facile dare la colpa all’#ebola, top trend in questi ultimi giorni, ma io ritengo la visione di Hercules, proprio la sera prima del fattaccio, come la causa più probabile.

Non serve ricordare quanto io stimi The Rock.
È l’unico action man rimasto in circolazione con il fisico e il grugno giusto per interpretare i vecchi personaggi di una volta, quelli tutto muscoli e cattive maniere.
Chi meglio di lui, allora, per incarnare Hercules, semidio, manzo totale, un vero distruttore. Se accantoniamo la pelosa parentesi Kevin Sorbo, solo i più grossi hanno ricevuto l’onore e l’onere di vestire i sudati panni del figlio di Zeus.

E infatti il trailerone faceva sperare grandi cose, si vedeva Hercules tutto oleato che prendeva a calci in culo il leone di Nemea, tirare schiaffi all’Idra e urlare “IO SONO HERCULES” col bicipite gigante in contrazione.

Poi inizia il film e le 12 fatiche (anzi, solo un paio) vengono ridotte a un paio di veloci flashback. Son passati 10 minuti e conto già 25 battute ironiche fuori luogo, il tipo di umorismo che starebbe bene in bocca a Sorbo ma non a The Rock. Passa un’ora e non è ancora morto nessuno: abbondano al contrario i dialoghi, perdo il conto delle gag e comincio a fiutare uno strano olezzo di merda. Eppure la gastroenterite era l’ultimo dei miei pensieri.

FINE PRIMO TEMPO

Sento echeggiare tra i sedili del multisala appellattivi come “orrendo” e “da serie Z”.

Io mi limito a scorreggiare in silenzio.

INIZIO SECONDO TEMPO

Le mazzate! Hercules e la sua cricca di superamici (tra cui spicca Atalanta, la versione fitness di Nicole Kidman) si picchiano con un esercito di tatuati. Hercules tira un sacco di castagne, poi ingroppa una biga e mena randellate a destra e a manca. I tatuati scappano.

Mi ero dimenticato di dirvi che Hercules qui è un mercenario perché si è cagato il cazzo di fare il buono. E anche perché accusato di aver trucidato moglie e figli, ma sarebbe uno spoiler rivelarvelo.

Salta fuori un magheggione totale inutilissimo per il quale Hercules avrebbe combattuto per la fazione sbagliata. Si mormora pure che Hercules sarebbe solo un fessacchiotto divinizzato da un attenta strategia di marketing ma mortalissimo come l’ultimo degli stronzi su questa terra, nonostante il fisico gonfiato.
Una figuraccia totale, insomma.

Allora nel finale gli viene data occasione di riscatto, nella fattispecie esibendo il frutto di tanti sacrifici compiuti sotto il peso della ghisa. Perché prendere a calci in culo un leone potrà anche essere una cazzata, ma alzarsi alle 4 del mattino per il workout (e quello di Rocky non è certo Zumba…), ingollare per colazione quello che io generalmente mangerei durante tutto l’arco della giornata, presentarsi sul set e passare ore sotto il trucco per poi agitarsi come un forsennato agli ordini di Brett “fail” Rattner… beh, quella è una faticaccia.

Per cui, tanta merda sul film, veramente una delusione, salvo giusto qualche momento sul finale e due scene sparse qua e là.
Ma tanto onore a The Rock, ogni film più grosso e incazzato, nella speranza che si riscatti presto da questo passo falso, ingrani la giusta marcia in Fast & Furious 7 e perché no, magari una particina in Expendables 4

PRO
The Rock rulla…

CONTRO
…ma il film è una sola

Leggiti anche...

  1. Lupokatttivo says:

    Bellissima rece amigo, sto ancora ridendo 😀

  2. psichetechne says:

    Con la vecchiaia che avanza inesorabile, i figli, la moglie, il mio inconscio ormai si rifiuta di andare al cinema a vedere roba simile. Goditi dunque la tua giovinezza anche nel guardare l’orrido cinema erculeo-hollywwodiano 🙂