Avengers: Age of Ultron

Posted: 2nd May 2015 by Death in Recensioni
Tags:

Interpreti: Robert Downey Jr., Chris Evans, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Mark Ruffalo, James Spader, Jeremy Renner, Samuel L. Jackson
Regia: Joss Whedon
Durata: 142 min.
Titolo originale: id.
Produzione: USA 2015

VOTO:

DISCLAIMER – Questa recensione contiene qualche SPOILER.

Sono già passati 3 anni dall’uscita del primo Avengers e tante cose sono cambiate.
Ad esempio, la squadra di super-recensori composta per l’occasione non esiste più.
Guderian è maturato, ha messo la testa a posto.
Karoni è passato direttamente dietro la macchina da presa.
Sex Machine, invece, ha preferito guardare Adaline anziché il team di buffoni targati Marvel.

Rimango solo io, Death, ormai stanco e frustrato, ma sempre stoico.
Non sono sereno.
Ma, per simmetria, ho sviluppato un super fisico naturale da 88 kg definiti.
Mi ci ritrovo proprio, nelle avventure dei supereroi.
Anche loro sono fisicati e tormentati, e ambiscono alla superiorità proprio in virtù dei traumi trascorsi.

Quindi, entro in sala per Avengers: Age of Ultron, con una semplice aspettativa: vedere quanti più muscoli possibile e trascorrere 2 orette e mezza a cervello spento.

Eppure, già dalla prima sequenza, il mio spirito ipercritico non può fare a meno di notare alcune magagne.
In un incipit che ricorda le scorribande degli Expendables, ci viene dato un assaggio di tutte le abilità dei nostri super-beniamini, in una sorta di eroica compilation. Peccato che gli effetti digitali spesso siano grotteschi, e i nostri si muovano in maniera innaturale, animati malamente al computer, con movenze velocizzate da cartoon di Tom & Jerry.
Inoltre avvisto alcuni stacchi di montaggio veramente pedestri, assolutamente inconcepibili in una pellicola ad alto budget come questa.

Purtroppo non si tratta di casi isolati, ma vabbe’. Tanto le aspettative erano basse, no?
E allora proseguiamo con la storia.

Gli Avengers recuperano il bastone power di Loki e Tony Stark decide di utilizzarlo per creare un altro dei suoi bambolotti robotici, potenziale trastullo erotico per una Gwyneth Paltrow tristemente fuori campo.
Peccato che questo cyber-fantoccio abbia un’intelligenza fuori dal comune, e diventi ben presto (pure troppo) senziente e ribelle.

Nasce Ultron, una sorta di virus informatico idealista capace di propagarsi attraverso l’internet per costruirsi un alter-ego corazzato e pilotare da remoto un esercito di droni malvagi. Ogni tanto canticchia la nenia di Pinocchio e, a giudicare dalla stazza dei suoi circuiti, parrebbe essere veramente pericoloso.

Ultron si propaga come un morbo e gli Avengers si riuniscono nuovamente per fargli il culo. E il problema, per me enorme, è che glielo fanno sin troppo facilmente.
Nonostante Ultron sembri potentissimo e übersgravo, durante tutti gli scontri one on one con i vari Vendicatori le busca senza scampo.
Affronta Captain America e il Cap gli tiene testa. Affronta Iron Man e Iron Man gli tiene testa. Affronta Thor e Thor gli spacca il culo. Affronta Visione (SPOILER!) e Visione gli ustiona l’ano!
Sappiamo tutti che i film di supereroi funzionano solo quando il cattivo è più carismatico dei protagonisti. E, dal momento che non posso giudicare il voice over originale di James Spader, dovendo basarmi solamente sulle sue gesta, non mi resta che bollarlo come uno dei cattivi più pacco della storia del cinema!

Oltretutto Ultron nasce, come dicevo prima, da un progetto di Stark che voleva realizzare una sorta di difensore definitivo contro qualsiasi invasione futura ai danni della terra. Efficacissimo, devo dire. Bella merda, Tony. Che cazzo avevi in testa?

Il problema maggiore sembra proprio essere la sceneggiatura, senza alcuna costruzione drammatica, con troppo materiale buttato alla rinfusa, personaggi che vanno e vengono, Thor che a un certo punto si fa il bagno in una pozzanghera (almeno si vedono i suoi trapezi possenti) e ha l’illuminazione che risolve la vicenda. Un vero pastrocchio.

Ora, siccome ho già spoilerato abbastanza, vi proporrò i pagellini per ogni personaggio, perché è inutile infierire su trama e realizzazione tecnica. Allora:

Iron Man – VOTO 7
Downey Jr. è sempre piacione e vagamente meno rompicazzo degli altri film. Combina un pasticciaccio a inizio pellicola ma nessuno, a parte Thor, si sogna di tirargli un cazzotto e fargli cadere il pizzetto. +1 per Thor, -1 per Iron Man.

Captain America – VOTO 8
Avevo paura che venisse ignominiosamente trascurato, e invece il Cap assume il comando della squadra. Ottimi tricks acrobatici (bravo lo stunt), abbondanza di sequenze di combattimento, c’è pure una scena in cui Evans, in maglietta aderente Under Armour, flette i bicipiti enormi. Bene così.

Vedova Nera – VOTO 7
È protagonista di un interessante flashback (forse il momento migliore del film) ma ha, ahimè, un tristerrimo risvolto romantico con un personaggio che non vi svelo.

Occhio di Falco – VOTO 6
Ha inspiegabilmente un casino di screen time in più rispetto ai suoi colleghi, peccato che mi stia sul cazzo e sia una sega. Inoltre, è l’unico eroe veramente sereno, quindi bocciato. Io voglio superuomini folli, non amorevoli padri di famiglia.

Hulk – VOTO 7
Poco più che una macchietta. Spacca tutto, ed è giusto così, ma per caratterizzare Bruce Banner hanno fatto un erroraccio, che non vi svelo (#2)…

Thor – VOTO 8
È l’unico eroe che mostra il fisico, e gliene sono grato. Per il resto, è Thor. Spaccone, ignorante, muscoloso. Risolve tutto coi suoi metodi spicci e, come già accennato, facendo il bagnetto. Boh! Il suo Mjolnir è protagonista di due sketch veramente gustosi.

Nick Fury – VOTO 4
Irrompe in scena (telefonata) con maglia della salute e cuffietta nera e io per poco non muoio dalle risate. Inutile.

Visione – VOTO 6
SPOILER! Ma tanto si vedeva nel poster. Mah, pressoché inutile, credo che la sua apparizione serva solo a rodare il personaggio e farlo esplodere nei successivi film della saga. Comunque è realizzato bene. Si spiega anche perché a doppiare Jarvis avessero scelto proprio Paul Bettany.

Quicksilver – VOTO 5
È un pirla vestito da running, maglia tecnica traspirante e scarpette Adidas. Velocissimo, per carità, ma quelle mèches bionde…

Scarlet Witch – VOTO 6
Mezza punk, mezza emo, fa la sbruffona e si becca un dardo elettrico in fronte. Per quello ho dato 6 a Occhio di Falco: ho goduto. Poi si redime e spara un po’ di bolloni vermigli all’esercito di Ultron. Anche lei, probabilmente, “esploderà” nei prossimi episodi.

Ultron – VOTO 2
Porca puttana! Uno spreco epocale. Un robot alto due piani con un cranio pazzesco e un progetto apocalittico in mente, che si rivela essere un pupazzone sfigato, una sega strategica e pure una mezza scarpetta nella lotta libera. Sulle battute finali ho provato una grande tenerezza, per non dire pietà… ma un villain non dovrebbe suscitare odio o esaltazione, anziché pena?

E per finire, una sonora critica all’universo espanso Marvel o come cazzo si chiama, insomma, la coerenza narrativa tra i vari film della saga.
I nerd tipici dei forum internet criticano la DC Comics per aver tentato un film “alla Avengers”, con Batman v Superman, senza aver minimamente introdotto l’universo e i suoi personaggi, dal momento che (pare) appariranno sia Aquaman che Wonder Woman, privi di un film di origini. Peccato che il primo trailer sia una bomba di hype, mentre la tanto sbandierata coerenza Marveliana crolla miseramente proprio in questo film, visto che le varie novità introdotte dai film della Fase 2 vengono totalmente ignorate.
Iron Man 3 è stato praticamente cancellato dalla continuity; Thor 2 non porta ad alcuno snodo narrativo importante; Captain America 2 sembrava avesse rivoluzionato tutto, e invece ci passano sopra con un colpo di scena gestito senza la minima motivazione.
Quindi boh, fanboys Marvel, siate onesti e ammettetelo: Avengers 2 è un film girato tanto per raggranellare paperdollari, ed è una cosa legittima, ma se ne infischia completamente delle basi buttate dai film precedenti. È semplicemente una pellicola stand-alone, divertente quanto volete, ma priva di qualsiasi pianificazione precedente. Quindi basta elogiare il masterplan pazzesco che ohmiodio i film son tutti collegati alla Marvel sono dei geni e fini pianificatori ohmygod ohmygod ohmygod!!!11.
Ok?

Mi si potrebbe obiettare il fatto che Age of Ultron sia in realtà un capitolo intermedio, una sorta di preparazione a Infinity War, già in produzione.
Ma io vi rispondo che Infinity War uscirà, diviso in due parti, nel 2018 e nel 2019, e io non so neanche se sarò ancora al mondo, tra 3 anni. Ergo…

PRO
Scoppia un sacco di roba, anyway

CONTRO
Villain pacco & Moneygrabbing

  1. lazyfish73 says:

    Purtroppo questa dell’Ultron mezza-sega la sto leggendo un pò ovunque,mannaggia!
    E Occhio di Falco sta sul culo anche a me 😉