Disclaimer sui contenuti

By Death

fuckcensorship

Una doverosa precisazione sui contenuti “estremi” – come da réclame – presenti in questo blog, visto che ogni tanto sbuca fuori qualche pezzente sempre pronto ad accusarci di essere filonazisti, omofobi e altre fantasiose cazzate.

Death Row è “il blog di cinema senza peli sulla lingua”, che posta recensioni con intenti perlopiù satirici, parodici e dissacratori (ma non solo, viste le ormai numerose critiche ragionate), utilizzando un linguaggio decisamente colorito e sopra le righe, perché ci piace l’umorismo nero, quello di cattivo gusto e “politicamente scorretto”.
In breve, se un film è merda sciolta e fumante, ve lo diciamo senza troppi giri di parole e nel modo che più ci aggrada.

Sebbene il contenuto di alcuni post abbia portato alcuni minus habens a pensare il contrario, Death Row è un blog assolutamente apolitico e scevro da qualsiasi implicazione discriminatoria nei confronti di minoranze etniche, diversità razziali, culturali (a meno che non vi piacciano i film di merda) e differenti orientamenti sessuali.

Basterebbe leggere per intero i post, per capirlo… ma comprendiamo che, considerati gli sconfortanti standard intellettivi dell’italiano medio, per alcuni potrebbe essere problematico arrivare a fine recensione senza accusare forti emicranie da sforzo… siamo dunque costretti a specificare, a beneficio degli idioti:
NON scriviamo “negro”, “troia”, “frocio” o “terrone” con l’intento di infamare le sopraccitate e ulteriori categorie, ma perché ci piace mantenere un registro basso e popolare, il più greve possibile, e perché ci sta ENORMEMENTE sul cazzo qualsivoglia tipologia di censura.
I tizi alla Spike Lee pronti a urlare al razzismo per ogni “negro” pronunciato da un “culo pallido” sono pregati di andare a prendersela con qualcun altro, ché di razzisti e intolleranti VERI è pieno il Parlamento.
Qui si parla di cinema e ci piace un casino Michael Jai White.

Se ciò continua a disturbarvi, non c’è problema: se non gradite i contenuti di questo blog, filate via FUORI DAI COGLIONI e passa la paura.

Un abbraccio (rigorosamente homo),

DEATH ROW